Dopo decenni di lavoro, iBOT è ora coperto da compagnie assicurative private

Notizia

CasaCasa / Notizia / Dopo decenni di lavoro, iBOT è ora coperto da compagnie assicurative private

May 06, 2023

Dopo decenni di lavoro, iBOT è ora coperto da compagnie assicurative private

May 13—The iBOT Personal Mobility Device can do things most wheelchairs cannot —

13 maggio: il dispositivo per la mobilità personale iBOT può fare cose che la maggior parte delle sedie a rotelle non possono fare, come salire le scale e attraversare terreni accidentati all'aperto, ma fino ad ora il costo è stato inaccessibile per la maggior parte delle persone perché non era coperto dall'assicurazione sanitaria.

Mobius Mobility, con sede a Manchester, ha annunciato la scorsa settimana che ora i clienti possono essere rimborsati fino al 70% del costo del dispositivo a seconda della copertura sanitaria. L’azienda prevede di espandere la portata del dispositivo innovativo, che costa tra i 35.000 e i 40.000 dollari.

Mobius ha lavorato per anni per ricevere l'accreditamento dalla Commissione di Accreditamento per l'Assistenza Sanitaria.

"Innanzitutto, dovevamo capire quali codici assicurativi si sarebbero applicati all'iBOT", ha affermato il CEO Lucas Merrow.

Secondo la società, l'iBOT è stato approvato per i codici assicurativi che si applicano alla maggior parte delle sedie a rotelle elettriche.

Una delle caratteristiche più uniche dell'iBOT, inventato da Dean Kamen negli anni '90, è la capacità di sollevare una persona all'altezza degli occhi. Una modalità a quattro ruote mantiene il livello del sedile durante la salita e la discesa dei pendii.

Mobius ha continuato la produzione di iBOT nel 2020, un decennio dopo che Johnson & Johnson aveva smesso di produrli nel 2009. Nel 1994, Kamen ha collaborato con il colosso farmaceutico, che ha speso milioni per lo sviluppo dei modelli precedenti del dispositivo. Ha negoziato un accordo per ottenere i diritti per continuare il marchio.

"Hanno rivenduto i diritti per 1 dollaro, praticamente", ha detto Merrow.

L'ultima generazione di iBOT è più leggera e ha una maggiore potenza della batteria. Il dispositivo necessita di prescrizione come dispositivo medico di classe 2, classificazione che permette la personalizzazione del sedile e di altre funzioni, come il sedile e i comandi sinistro o destro.

Le basi elettriche sono prodotte a 540 N. Commercial St., ma i sedili sono realizzati su misura da aziende produttrici di sedili per sedie a rotelle.

Merrow ha affermato che l’industria delle sedie a rotelle non vede “innovazioni significative” da decenni.

Battaglia in salita

Johnson & Johnson aveva già lavorato sulla copertura assicurativa creando "una categoria di rimborso completamente nuova perché è diversa e più costosa da costruire perché può fare molto di più di una sedia a rotelle", ha detto Merrow.

"Ma Medicare, prima, e poi gli assicuratori privati, che tendono a seguire l'esempio di Medicare, hanno affermato che tutte le cose che fa iBOT non sono necessarie dal punto di vista medico", ha detto Merrow. "Non siamo d'accordo con questo."

Nell’ambito dell’accreditamento, Mobius Mobility ha lavorato per far testare l’iBOT nell’ambito dei rimborsi per sedie a rotelle esistenti.

"Abbiamo dovuto recarci in un laboratorio esterno e far testare l'iBOT per confermare che soddisfacesse tutti questi requisiti", ha affermato Merrow.

Le compagnie di assicurazione copriranno probabilmente tra il 30% e il 70% dei costi a seconda del fornitore, ha affermato. L'iBOT è per lo più coperto fuori rete.

"L'iBOT è molto configurabile per ciascun utente e il medico e i terapisti dell'utente devono giustificare ciò di cui l'utente ha bisogno dal punto di vista medico", ha affermato Merrow. "Ciò determinerà l'importo coperto."

Le funzioni personalizzate dell'iBOT possono essere pagate di tasca propria. La società offre finanziamenti tramite Digital Federal Credit Union e Service Credit Union.

L'iBOT ha trasformato le sedie a rotelle elettriche, ma le assicurazioni storicamente sono rimaste indietro nell'approvazione dei progressi tecnologici e "hanno soffocato le innovazioni che entrano e hanno successo sul mercato", ha affermato Rory Cooper, fondatore e direttore dei Laboratori di ricerca di ingegneria umana presso l'Università di Pittsburgh.

Ha detto che la politica Medicare, che costituisce la base per la maggior parte delle assicurazioni, è obsoleta e spesso è in conflitto con l'Americans with Disabilities Act e l'Individuals with Disabilities Education Act.

"A questo punto la tecnologia iBOT ha quasi 30 anni e ci sono altri dispositivi (comprese le funzioni di sollevamento dei sedili) che non sono coperti o sono coperti in modo inadeguato. Ciò ha limitato la capacità delle persone di partecipare alla società statunitense e di vivere con meno assistenza", ha scritto in una e-mail al leader sindacale.

L'azienda collabora con il Dipartimento statunitense per gli affari dei veterani e con molte organizzazioni no-profit di veterani per fornire iBOT ai veterani disabili.